Padel sport

padel sport 1

Tu conosci il Padel sport? Una disciplina che potremmo definire piuttosto attuale, nata quasi per caso da un messicano che voleva un campi di tennis a casa sua, ma la presenza di muri gli suggerirono di sfruttarli come parte integrante del campo.

Lo sport padel deriva dunque a tutti gli effetti dal tennis, ma si pratica al chiuso, a coppie e in un campo rettangolare con le pareti che fanno da contorno ad ogni mossa.

Un gioco piuttosto facile da giocare che prevede l’utilizzo di una racchetta con piatto rigido e una pallina che in effetti sembra proprio quella da tennis ma la cui pressione è leggermente inferiore per controllare colpi e rimbalzi.

Come dici? Ti sto anticipando troppo? Hai ragione allora ti lascio alla tua lettura.

Un po’ di storia

padel sport 2

Era il 1969 quando è nato il paddle sport. Il messicano Enrique Corcuera preso da alcune manie di grandezza decise che voleva un campo da tennis in casa, ma non aveva considerato che la stanza in cui questo campo sarebbe stato costruito aveva le mura.

Poi a un certo punto si accorse di questo piccolo particolare e pensò bene di dar vita al panel sport, semplicemente decidendo che i muri e anche le porte sarebbe stati parti integranti del campo stesso.

Successivamente, visto il successo della sua idea, si dedicò al regolamento del gioco che chiamo appunto padel.

Insomma ci si è messa la casualità a creare uno degli sport che nell’America Latina divenne il più popolare, soprattutto in Argentina, nazione che tra l’altro ha vinto il maggior numero di campionati mondiali. Ma anche la Spagna non ha disdegnato il padel sport con i suoi 4 milioni e mezzo di praticanti amatoriali. Buona l’affluenza sia in Portogallo che in Svezia.

E in Italia? Beh in Italia si sa che siamo un po’ lenti nell’accettare le novità e per questo motivo lo sport padel ha visto il suo fiorire solo di recente, diciamo negli ultimi 5 anni con una crescita dei campi dell’800%, con più di 1200 strutture dedicate.

Il primo campo paddle sport è sorto nel 1991 a Costabissara in provincia di Vicenza, per poi diffondersi in Emilia Romagna e vedere la sua esplosione nella capitale e nelle zone limitrofe solo nel 2013. Ad oggi più di un quarto delle strutture sono ne Lazio, anche se non mancano anche a:

  • Milano;
  • Napoli;
  • Torino;

Queste città e molte altre stanno investendo su questa disciplina andando ad arricchire il proprio territori con campi e strutture. In Italia, l’organo preposto per la disciplina del Padel è la FIT (Federazione Italiana Tennis).

Padel sport: il regolamento

In realtà le regole dello sport padel sono veramente poche. Quella che sicuramente risulta essere la più conosciuta e anche la più particolare prevede che i muri che delimitano il fondo del campo di gioco fanno parte dell’area regolamentare e nel momento in cui la palla tocca rimbalza sul vetro può essere ripresa con la racchetta.

In quelli che sono i tornei di paddle sport i muri vengono sostituiti da vetri in modo tale che il pubblico possa comunque vedere le azioni di gioco, andando a creare quello che in gergo viene definito campo panoramico.

Ma quanto è grande un campo da padel sport? Un campo da padel è lungo 20 metri con una larghezza di 10 metri; il vetro che è intorno al campo è alto 3 metri su due lati mentre è alto 4 metri sulle pareti del fondo. Le porzioni di pareti che si trovano a ridosso della rete vengono sostituite da una griglia metallica che rende spesso imprevedibile il rimbalzo.

Per iniziare il match nel paddle sport si batte dietro la propria linea di servizio da sotto, non da sopra come il tennis e si fa rimbalzare la pallina prima per terra. Al servizio la pallina deve seguire una traiettoria che sia diagonale verso l’area opposta a quella di battuta dell’avversario. Il colpo più essere o di dritto o di rovescio.

I giocatori sono liberi di colpire la palla o prendendola al volo o dopo un rimbalzo, questo non vale per la risposta alla battuta che deve avvenire necessariamente dopo il rimbalzo della pallina. Inoltre la pallina nella sua traiettoria può colpire le sponde, l’importante è che non rimbalzi nuovamente a terra altrimenti il punto va all’avversario. Proprio per questo motivo è permesso ai giocatori di uscire dalla propria aria di gioco per recuperare la pallina prima che avvengo il temuto secondo rimbalzo.

Inoltre vi è la possibilità di mandare la palla contro la porzione di vetro della parete della propria metà campo affinché questa passi al di sopra della rete e vada nella metà campo dell’avversario.

N.B. Le pareti non possono essere toccate dalla palla prima del rimbalzo a terra, perché altrimenti in quel caso l’arbitro finisce per dichiarare l’out. Si può poi giocare un match o uno contro uno oppure a doppio e questa è sicuramente la modalità più diffusa in assoluto.

Le strategie

sport padel 3

Ma scendiamo nel dettaglio di quella che è in genere la tattica di gioco più utilizzata. Questa consiste sostanzialmente nel conquistare come coppia la posizione a rete in modo da favorire la chiusura del punto. Questa posizione deve essere tenuta il maggior tempo possibile. Questo è il motivo per cui il compagno del battitore si posiziona a rete dopo il servizio e chiama il suo battitore per colpire di volée.

Gli avversari quando sono posizionati a fondo campo, usano generalmente dei pallonetti in modo da scavalcare gli attaccanti e conquistare la posizione a rete. Insomma per costruire un punto occorre avere una grande pazienza perchè i rimbalzi sulla parete danno a chi difende la palla la possibilità di ribatterla dandole un effetto completamente differente.

A livello agonistico non mancano match che si chiudono in maniera spettacolare, con colpi inaspettati che spiazzano l’avversari e rendono il recupero praticamente impossibile per l’avversario. Altra strategia spesso utilizzata è quella di colpire in diagonale corta per rendere il rimbalzo sulla grata imprevedibile e quindi prendere alla sprovvista l’avversario che non riesce a preparare il colpo.

Ma una curiosità che spesso attanaglia anche chi segue il tennis è come si uniscono i partner di un doppio di gioco. Il giocatore che prende il lato di destra dovrebbe avere una buona tecnica da difensore, dare continuità agli scambi.

Il giocatore che prende invece la posizione di sinistra, di solito è molto più aggressivo e riuscirà a mettere a disposizione della coppia degli smash o delle volée alte che potrebbero addirittura determinare la vittoria.

Che siano mancini o destrorsi poco importa, è ottimo notare che nel caso in cui siano entrambe destrorsi quello di sinistra avrà possibilità di avere lo smash al centro dalla parte del dritto e colpire in maniera molto più potente.

Sport padel: i colpi

Te lo abbiamo già detto che il padel sport prende vita dal tennis? Sì, vero? Ok, quindi non ti stupirà sapere che la maggiorate dei colpi del paddle sport prendo vita da mutamenti dei colpi tennistici che sono:

  • Dritto;
  • Rovescio;
  • Volée;

Ma poi, tanto perchè non ci si accontenta mei ci sono delle variazione tecnico-tattiche che sono proprie del padel sport  e che ovviamente lo differenziano dal cugino tennis. Una differenza notevole sono ad esempio i colpi sopra la testa, che nello sport padel sono molto frequenti mentre nel tennis non sono permessi.

Prima però di soffermarci su quali siano i colli del padel sport, quelli più efficaci e quelli che lasciano l’avversario di stucco, vorremmo procedere a delle specificazioni.

La maggior parte dei colpi a padel vengono eseguii con un’impugnatura della racchetta a martello che viene chiara tipo Continental. Questo perchè in genere si preferiscono dei colpi piatti o backspin che riescono a generare un rimbalzo dopo che la palla ha fatto sponda su uno dei vetri che delimitano il campo.

Ma basta chiacchiere e vediamo quali sono questi colpi proibiti del paddle sport.

Bandeja e la banana

Ecco il primo tra i colpi sopra la testa. La bandejla viene spesso utilizzata anche se la sua introduzione è piuttosto moderna, ma in fondo anche il padel non è che sia uno sport antico. In sostanza essa consiste in una volée alta di dritto in cui la palla acquisisce un backspin oppure viene colpita piatto e senza molto potenza in modo tale da far rimanere il rimbalzo piuttosto basso.

Ciò che si vuole ottenere con la bandeja è di chiudere lo scambio, ma anche di mantenere la posizione sotto rete dopo un pallonetto degli avversari, che sono costretti a rimanere a fondocampo con la palla che prende una traiettoria tesa ma leggera. In questa maniera si ha il tempo di tornare a rete.

La bandeja è sicuramente uno dei colpi preferiti dei giocatori destrorsi, in quanto permette loro di dare continuità all’azione e costruire il punto esattamente come accennato non molte righe fa.

La bajada è invece una tipologia di badessa che viene però giocata in uscita di parete.

Vibora e chuchilla

paddle sport 4

La vibora sostanzialmente è uno smash, che però risulta essere molto più aggressivo della bandeja, in quanto viene azionato da un movimento a mulinello dell’avambraccio che riesce a creare un sidespin molto insidioso e che rende il controllo della palla molto difficile per l’avversario.

In genere la vibora viene utilizzata dai giocatori di sinistra perchè l’effetto che si genere i il rimbalzo che si crea su uno o su due pareti rendono la palla molti difficile da anticipare e non di rado la vibora diviene la mossa vincente del match.

Quando invece si parla di cuchilla ci si riferisce a una vibora che viene però giocata in uscita di parete.

Globo

Il globo nel padel sport è il classico pallonetto, un colpo molto frequente soprattutto da fondocampo, serve ad innescare la transizione e guadagnare la rete da una situazione in cui si giocava in difesa.

In genere il colpo dovrebbe essere alto e profondo, viene utilizzato nei casi in cui non si riesca ad attaccare con un colpo sopra la testa. Il globo si gioca colpendo la pallina dopo che ha rimbalzato sul vetro di fondo.

Palla corta in volè e chiquita

La palla corta in volè è un colpo molto simile da dropshot nel tennis. In sostanza si tratta di una palla corta smorzata che il giocatore utilizza a rete per cogliere di sorpresa gli avversari in modo che non riescano a rispondere in maniera istantanea.

Quando gli avversari difendono da fondo campo, è sicuramente un colpo vincente. Dobbiamo però sottolineare che trattando di un colpo che deve essere eseguito alla perfezione, non sempre viene utilizzato perchè troppo rischioso.

La Chiquita è invece un’alternativa molto valida al pallonetto, riesce a mettere in difficoltà il giocatori che si trovano sotto rete. Come si fa una chiquita? Si tratta di un colpo poco potente che viene giocato ai piedi dell’avversario avvalendosi dell’angolo più lontano. Anche in questo caso la chiquita è un colpo che nel paddle sport si decide di utilizzare dopo che la palla ha colpito la parete di fondo.

X 3 e X 4

Il X 3 è uno smash  che dopo aver rimbalzato sul pavimento e sulla parete di fondo esce dal campo lateralmente. Colpo alto 3 metri, per questo si chiama X 3.

Il X 4 è sempre uno smash ma che dopo il rimbalzo va talmente in alto da superare la parete di fondo ed uscire dal campo. In questo caso il recupero della palla si può definire praticamente impossibile.

Paddle sport: gioco e alimentazione

paddle sport 5

Prima di salutarti ti vorremmo lasciare con delle curiosità, perchè forse ancora non sai che il paddle sport fa bene alla salute, ma devi tenere d’occhio l’alimentazione considerando come questa attività unisca il livello aerobico con la resistenza in un match che può durare anche più di 90 minuti e il livello anaerobico per via dei continui scatti da compiere.

Si calcola che il dispendio energetico orario è di circa 600 calorie, quindi quali sono i consigli in merito all’alimentazione da seguire?

I professionisti del padel esattamente come quelli del tennis sono entrati nel merito affermando che un’alimentazione sana ed equilibrata possa portare a degli ottimi risultati. Norak Djokovi ha parlato di alimentazione nel suo libro, spiegando come la sua dieta priva di glutine e lattosio siano stati il suo aiuto nel raggiungimento di quelli che sono stati i suoi trofei.

Si consiglia poi di non sottovalutare il compito dell’integrazione alimentare un vero e proprio boost per il metabolismo. Infine essenziale è l’idratazione e la reiterazione dei sali minerali per evitare i colpi di calore.

Summary
Sport Padel
Article Name
Sport Padel
Description
Cos è il padel sport? Lo sport padel è la moda del momento! Ecco tutto quello che devi sapere sul paddle sport che non ti pentirai di conoscere.
Author
Publisher Name
Padel Touch
Publisher Logo

Comments

comments

One thought on “Padel sport”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.